L'occasione d'oro

"Rifiutassimo pure ogni profondità, se cela un monte l’oro né più alcuno vuol cercarlo, lo porta in luce, un giorno il fiume, lo coglie nel silenzio dei gravidi macigni. Anche se non vogliamo: Dio matura." R.M.Rilke*

2 milioni?

Naso Lungo


"Non credere mai a nulla fintanto che
non è stato ufficialmente smentito.”
Otto von Bismarck



By P.I.

Ricordo che da bambino mi piaceva la reclame di un famoso salame di allora, sopratutto la filastrocca: “Le stelle sono tante, milioni di milioni, la stella di Negroni vuol dire qualità”. Mi é ritornata in mente, non per il salame (!), qualche giorno fa leggendo un comunicato dove ho riletto una delle "narrazioni" ricorrenti che viene ripetuta sovente dal movimento dei focolari e che riguarda le mirabolanti cifre dei suoi presunti appartenenti, i famosi "2 milioni". È una specie di mantra, sempre tutto da dimostrare, non esente però da dubbi e che comunque pone delle domande serie. 

Questa faccenda dei "2 milioni" andrebbe davvero una volta per tutte "chiarita" da parte del movimento dei focolari. È una cifra che era già in uso negli anni '80. È molto probabile che risalga al 1984 in occasione di una visita di  Giovanni Paolo II all'allora Centro Mariapoli nei castelli romani. Wojtyla chiese a Chiara Lubich quanti fossero i membri del suo movimento. Ella rispose "due milioni, Santo Padre" ed egli positivamente meravigliato rispose: "Ma siete un popolo", e poco dopo, prima di congedarsi disse "Auguro alla Chiesa di essere voi...". Sappiamo come é andata a finire invece. 

Quindi da quel periodo ad oggi, in 40 anni per capirci, i partecipanti del movimento, a detta loro, sarebbero rimasti due milioni. Nessuna crescita. E questo è già un dato interessante. Possibile che nessun responsabile della comunicazione focolarina non si sia accorto di questa evidenza imbarazzante?

Ma poi in base a quali parametri e statistiche viene calcolata questa cifra? C'è un modulo di affiliazione che si firma per poter essere censiti? Se "sì", é una pratica legale? Chi si occupa di fare questi calcoli? C'è un modo di provare queste cifre? Sarebbe possibile per una realtà esterna al movimento verificare questi numeri? Tutte domande importanti soprattutto perché il movimento dei focolari usa questi "2 milioni" come fregio, giustificazione e attestato di bontà, un po' come il salame di cui sopra.
 
È un atteggiamento ingenuo, infantile e un po' ridicolo; prima o poi sarà un boomerang per il movimento che dovrà renderne conto e probabilmente ammettere di aver mentito, gonfiato i numeri o peggio svelare che probabilmente non ha hanno attinenza alcuna con la realtà.

Chiara Lubich era ossessionata dalle statistiche, dai numeri, dalle presenze, dai traguardi. E sin dall'inizio. In un articolo apparso sulla Stampa è lei stessa a darne conferma con questa dichiarazione:

"Nella Seconda guerra mondiale ero terziaria francescana, 500 persone mi seguivano finché il vescovo di Trento, Carlo De Ferrari, m’impose di separare il Terz’Ordine dal Movimento dell’Unità che avevo creato..." (vedi link)

Da notare l'accento narcisistico di questa affermazione che sarebbe potuta essere invece un po' più innocua se formulata tipo: "...tante persone si erano unite a noi e volevano vivere la nostra esperienza cristiana...". Invece no. Seguono lei e le ha pure contate, ad una ad una. 

Anni fa, ricordo, i poveri focolarini dovevano fare le notti piccole per produrre queste benedette statistiche per Chiara che all’incontro annuale di ottobre dei capizona voleva sapere lo stato di salute della sua opera. Noi giovani venivamo intervistati dai nostri responsabili che volevano sapere quante persone avevamo informato del movimento, quanti amici, parenti e conoscenti eravamo riusciti ad indottrinare; volevano che stilassimo una lista con nomi, cognomi e indirizzi che manco la Stasi. Liste che poi andavano a rimpolpare le fantomatiche “statistiche” per Chiara, alla quale, dio non voglia, non avremmo mai dovuto dare un dispiacere, o peggio, farle prendere coscienza che i numeri calavano o non erano come lei se li aspettava. Insomma una nevrosi collettiva. 

Ma la domanda più scomoda sarebbe: perché per il movimento dei focolari è ancora così importante questa cifra di "2 milioni" che ripetete ogni due per tre? Cosa vogliono dimostrare? Chi vogliono convincere? Non sarebbe piuttosto arrivato il momento di concentrarsi su qualcosa di più essenziale? Just asking for a friend ; ) 

Prossimo post

Photo by
Me

Commenti

  1. Per tanto tempo una focolarina, ogni volta che mi fermavo a parlare con amici/e colleghi/e di lavoro, tutte tutte la volte mi chiedeva chi fosse, cosa faceva, dove abitava,quanto meno il paese.Per tanto tempo ho pensato che era una gran ficcanaso, e se invece le registrava come contatti avuti?? Si fa in fretta ad arrivare a quelle cifre. E' una sorta di inganno per mettersi in mostra con i responsabili e nel contempo andare avanti nel mov.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E l'ha fatto anche oggi, dietro una montagna di parole ci sono sempre le stesse cose e scusate se poi non vi credo più ma sono scemo e non capisco ,che volete la vecchiaia

      Elimina
  2. Assolutamente d'accordo! Ho 86 anni e ho collaborato come Volontaria con "l'Arancio" della mia Zona per occuparmi dell'ossessione statistica
    dell'anno 84!
    Lunghe, lunghissime ore passate a registrare il numero di persone che avevano ascoltato il "messaggio" da qualcuno, da qualche parte, anche si solo una volta, perché questo significava che erano state "toccate dall'Ideale", che lasciava un segno indelebile nelle anime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ricordate quando Gesù sta camminando, una donna che aveva le perdite tocca il suo manto e sente che un'energia lo lascia?? Ecco forse anche per lei era così, parlare due minuti con un altro e l'ideale fluiva da lei agli altri




































      Elimina
    2. Anni fa per questioni di lavoro """"mio non suo"""" ho avuto a che fare con una prostituta, abbiamo parlato molto a lungo di lei e della sua famiglia e di tante altre cose. Terminato il lavoro mi ha messo la mano sul braccio ringraziandomi mentre un velo di tristezza le attraversava gli occhi. A parte il fatto che ho ancora nel mio cuore quella ragazza ma mi ha fatto pensare a ciò che ha detto Gesù ..le prostitute vi passeranno avanti, Lui vede nei cuori delle persone.....il velo di tristezza parlava molto di più che tante belle e vuote parole

      Elimina
    3. Un velo di tristezza negli occhi,un dispiacere muto, silenzioso, vero.Tante ...troppe focolarine sempre a dire SIAMO tutti peccatori , tu sbagli e siamo tutti peccatori...meno male sentirsi in compagnia del resto dell'umanità mi consola

      Elimina
  3. Quando parlo con delle foc. e porto avanti alcuni argomenti di c.l. fra cui anche paradiso 49 il loro commento più gettonato è bisogna capirlo nel contesto, non va estrapolato. Ora se parlo io devo precisare nei più piccoli dettagli e fraintendono anche in quel caso (basta che gli faccia comodo) con lei bisognava sempre capire?????????..... cosa!!!! se io dico avanti intendo dire avanti non devo essere interpretato. Oggi quando vado al bar a prendere un caffè ho sempre il timore, me ne porterà una tazzina o mi arriva la piantagione brasiliana... non si sa mai uno interpreta

    RispondiElimina
  4. Questa mattina per strada mi ha fermato un tdg, siccome lo conosco da anni e pensando che mi volesse salutare mi sono fermato. Negli anni scorsi in svariate occasioni ero riuscito a farlo pensare con la sua testa, facendo trarre a lui conclusioni sul suo mov . e ne era uscito. Oggi purtroppo ho capito che la paura di andare all'inferno è tornata a prevalere, lo hanno di nuovo convinto che far entrare la gente tra di loro lo porterà in paradiso. Ci si avvale della paura come di uno strumento per soggiogare le persone, non esiste come ha detto Gesù l'amore la carità la comprensione l'aiuto reciproco ma il terrore. Se non fai quello che ti diciamo noi sei condannato in eterno....Maaaa siete sicuri che non lo sarete voi....guardate che Gesù si è già espresso in merito e non era a vostro vantaggio

    RispondiElimina
  5. Se nella chiesa il clero va avanti a perdere di credibilità a questo ritmo fra poco converrà eleggere come papa pinocchio Da uno che non va in chiesa da 50 anni penso che meno male che per il momento abbiamo P. Francesco, non è perfetto ma almeno ci prova!!!!?

    RispondiElimina

Posta un commento

Per favore, commenti da adulti. Si può essere non d'accordo con i temi del blog, basta farlo presente con gentilezza. Qualsiasi tipo di insulto o buttata in caciara verrà ignorato. Please get used to it!